Cartelli autostradali in Istria, foto di Aldo Lubrani

Raggiungere l'Istria

Raggiungere l'Istria - 5.0 out of 5 based on 3 votes
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (3 Votes)

Per capire come raggiungere l'Istria, a seconda della modalità prescelta, è bene tenere in considerazione alcune peculiarità per definire al meglio il vostro viaggio. 

Di seguito verranno elencate le modalità di come raggiungere l'Istria viaggiando in aereo, in automobile, in autobus, in treno o in nave. 

Raggiungere l'Istria in aereo

A seconda della destinazione scelta, l'Istria è fornita di aeroporti in tre Stati: per raggiungere l'Istria Nord Occidentale è comodo viaggiare in aereo via Trieste - Aeroporto Ronchi dei Legionari o via Aeroporto di Portorose. Qualora si desidera spostarsi più a sud, c'è l'Aeroporto di Pola. Vi consiglio sempre di monitorare gli orari, poiché di solito durante il periodo estivo variano e/o incrementano le tratte. 


Raggiungere l'Istria in auto

Anche in autostrada è comoda da raggiungere, anche se ci sono alcuni accorgimenti da porre: provenendo da Trieste città in direzione Capodistria, la strada da percorrere in territorio italiano è una statale a due corsie, la SS202, che giunge fino al Valico di Rabuiese, ed è completamente gratuita. Oltrepassando il confine italo - sloveno, però, c'è l'obbligo della vignetta, un bollino autostradale che permette di percorrere tutte le autostrade slovene con un prezzo fisso diviso per settimana, mese, anno. Questa soluzione è utile se si vuole soggiornare nelle località di Ancarano, Capodistria, Isola d'Istria, Pirano e Portorose. Se invece volete proseguire verso l'Istria croata, c'è la possibilità di percorrere una strada costiera gratuita, a partire da Muggia in direzione Lazzaretto, entrare quindi in Slovenia nei pressi del Comune di Ancarano, e proseguire per Capodistria seguendo le indicazioni per Portorose/Pola. Percorsi questi 20 km, giungerete al Valico di Dragogna, confine sloveno-croato, di solito molto trafficato nelle ore di punta estive, si consiglia pertanto di mettersi in viaggio in orari al di fuori della fascia oraria dalle ore 09:00 alle ore 15:00. Superato il confine sloveno, si entra nell'Istria Croata e c'è la possibilità, dopo circa 3 km, di uscire per Umago oppure proseguire per l'autostrada Ypsilon Istriana. Questa autostrada, poco onerosa, permette di raggiungere tutte le località costiere da Umago a Pola e le cittadine dell'immediato entroterra (Buie, Grisignana) e di immettersi anche nell'Istria interna, mediante il bivio di Canfarano, utile per raggiungere Pisino, Pinguente e la costa orientale istriana fino a Fiume.


Raggiungere l'Istria in treno

Difficile risulta invece, il trasbordo via treno, in quanto è necessario fare più cambi di treno e spesso di bus. Le principali stazioni ferroviarie istriane sono Capodistria, Canfanaro e Pola.


Raggiungere l'Istria in nave

Via mare, è possibile utilizzare degli aliscafi locali, che partono dai principali porti dell'Istria (Pirano, Rovigno, Pola) e che permettono di raggiungere Venezia, Grado e Trieste. Conviene informarsi per tempo poiché orari e rotte sono spesso suscettibili di modifiche.

Potrebbe interessarti anche...